Al San Gaetano un nuovo progetto per l’inserimento lavorativo dei giovani in difficoltà

La situazione di emergenza in corso rappresenta un ulteriore ostacolo per quei ragazzi che vivono con disabilità o svantaggio sociale. Al termine del percorso triennale di studi infatti, all’età di 17 anni rischiano di dover passare molto tempo in casa. Fino alla maggiore età non possono essere presi in carico dai servizi che solitamente si occupano del loro inserimento lavorativo e per questo motivo la Scuola di Formazione Professionale San Gaetano di Vicenza ha dato il via ad un nuovo progetto.L’iniziativa si chiama “Provare per crescere: laboratorio di cucina e sala bar” un vero e proprio percorso che fa da spartiacque tra scuola e lavoro e prevede l’inclusione sociale e professionale che mira proprio a colmare un anno di vuoto, trasformandolo in tempo prezioso per approfondire la formazione pratica svolta a scuola e per lavorare ulteriormente sulle autonomie, l’affrancamento e la socialità dei ragazzi.

Sorgente: Al San Gaetano un nuovo progetto per l’inserimento lavorativo dei giovani in difficoltà

MARTINELLI: Mille posti di lavoro per disabili – Le Iene Video 

Alice Martinelli torna a parlarci di Marino Bottà, che ha portato Lecco a essere la provincia più virtuosa d’Italia per il lavoro dei disabili. Proponendo alle aziende persone che abbiano caratteristiche specifiche per ogni diverso lavoro e sfruttando tutte le opzioni previste dalla legge. Torniamo a parlarne anche con il ministro per le disabilità Erika Stefani

Sorgente: MARTINELLI: Mille posti di lavoro per disabili – Le Iene Video | Mediaset Infinity

Disabili: Quaresimale, approvato il “Quaderno” per il nuovo collocamento delle categorie protette

Pescara, 22 dic. – La Giunta regionale, su proposta dell’assessore Pietro Quaresimale, ha deliberato la nuova riorganizzazione amministrativa dei percorsi mirati all’assunzione di lavorati disabili o appartenenti alle categorie protette di cui alla legge 68/99. Si tratta di un “quaderno” delle procedure relative al collocamento mirato e alla costituzione e al funzionamento dei Comitati tecnici di cui all’art. 8 comma 1 bis della legge 68/99. “Il provvedimento – osserva l’assessore regionale alle Politiche sociali Pietro Quaresimale – ha l’obiettivo di riorganizzare i servizi a livello regionale, rendendo omogenee sull’intero territorio abruzzese le procedure e gli adempimenti previsti dalla normativa sul collocamento mirato.

Sorgente: Disabili: Quaresimale, approvato il “Quaderno” per il nuovo collocamento delle categorie protette

Assunzione al Comune, opportunità senza concorso: sono reali?

Per essere assunti al Comune occorre necessariamente superare un concorso pubblico. La mobilità interna anche è legata ad un concorso e non ci sono altre strade per accedere ad una posizione al suo interno. Esiste, però, un’eccezione alla direttiva che riguarda l’appartenenza alle categorie protette. I soggetti con disabilità iscritti negli elenchi anagrafici possono, infatti, percorrere la strada di accesso preferenziale al mondo del lavoro.

Secondo le Leggi in vigore, l’Amministrazione Pubblica ha l’obbligo di procedere con l’assunzione di percentuali minimi di lavoratori disabili e tale direttiva vale anche per il Comune. Si tratta del 7% qualora i dipendenti siano più del 50%, di due lavoratori nel caso in cui il numero di dipendenti sia compreso tra 36 e 50 e di un lavoratore per un numero di dipendenti compreso tra 15 e 35.

Sorgente: Assunzione al Comune, opportunità senza concorso: sono reali?

HR Specialist presso Prometeia – LinkedIn

Account Segreteria (L. 68/99)Hai curiosità, voglia di metterti in gioco, entrare a far parte di…Vedi questa e altre offerte di lavoro simili su

Da fare insieme alle Regioni, al mondo della sanità, ai parlamentari, all’Inps. Sarà un lavoro non da poco. La legge delega non risolverà tutti i

Sul piano della scuola e del lavoro, infine, la Fish chiede di definire adeguati percorsi di inclusione, tramite politiche tese a favorire l’