Disability card: cos’è, a cosa serve, i servizi per disabili

Disability card – Una carta comune europea che consenta ai soggetti in condizione di disabilità di accedere a beni e servizi a condizioni agevolate in Italia e nei paesi membri dell’UE. Questo lo scopo della “Disability Card” presentata lo scorso 1° dicembre in un incontro tenutosi presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha visto la partecipazione della Ministra per le disabilità Erika Stefani, del Presidente dell’INPS Pasquale Tridico e del Direttore Sviluppo dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Stefano Imperatori.

La Carta europea, nata nell’ambito del progetto pilota “Eu disability card”, che vede la partecipazione di otto stati membri (inclusa l’Italia), partirà ufficialmente da aprile 2022 quando sarà disponibile sul sito INPS la piattaforma telematica per chiedere il rilascio della tessera.

Il documento permetterà al soggetto titolare un accesso facilitato a beni e servizi offerti da strutture pubbliche e private convenzionate in Italia e nei paesi UE aderenti al progetto, riducendo la burocrazia ed eliminando la necessità di dover presentare ogni volta il certificato di invalidità.