DISABILITA’ SUL LUOGO DI LAVORO

DISABILITA’ SUL LUOGO DI LAVORO – “Affrontare il tema della disabilità sul luogo di lavoro richiede una sensibilità tale da istituire una pluralità di interventi in modo da realizzare un vero cambiamento, partendo dai concetti di inclusione e partecipazione delle persone con disabilità”. Lo sostiene Valeria Singetta, coordinatrice provinciale dei giovani Udc Basilicata che fa riferimento alla legge 68/99 sull’accesso al mondo del lavoro delle persone disabili attraverso percorsi di inclusione. Per la coordinatrice Udc bisogna guardare al futuro promuovendo una nuova programmazione 2021-2027 che porti a maggiori investimenti e interventi nel welfare per i disabili che devono avere a che fare con una società inclusiva che si adegui alle loro esigenze e ai loro bisogni. Singetta fa riferimento al Pnrr che potrà contribuire a promuovere sui territori la realizzazione di strutture e servizi adeguati mettendo da parte ogni forma di discriminazione. In ogni amministrazione- suggerisce Singetta- bisognerà accogliere un disabile all’interno di uffici e aziende per valorizzarne l’autonomia e l’autodeterminazione. Bene alle politiche di inclusione sociale che devono essere una spinta per realizzare il Cohousing, la condivisione tra i coresidenti. Le istituzioni- conclude Singetta- dal canto loro devono dare risposte sulle loro esigenze attraverso una valutazione multidimensionale e una conoscenza dei bisogni.

Sorgente: DISABILITA’ SUL LUOGO DI LAVORO

Assunzioni disabili: la banca dati sul collocamento mirato diventa operativa

Novità sulle assunzioni per i disabili: il 23 dicembre 2021 il ministro Orlando ha firmato il decreto attuativo sulla banca dati sul collocamento mirato. Diviene così operativa la piattaforma che agevola le assunzioni, permettendo l’incontro tra domanda e offerta di lavoro per i disabili. Si attende la pubblicazione ufficiale del decreto per i dettagli.

Sorgente: Assunzioni disabili: la banca dati sul collocamento mirato diventa operativa

INPS: bando contribuiti per handicap grave e malattia

L’INPS ha pubblicato un bando di concorso per l’assegnazione di contributi economici per handicap grave e grave malattia (Gestione Fondo IPOST).

L’opportunità è rivolta ai dipendenti e pensionati del Gruppo Poste Italiane S.p.A. ed ex IPOST ed anche ai loro coniugi e figli.

Le domande per richiedere l’agevolazione potranno essere inoltrate a partire dal 17 Gennaio 2022 fino al 28 Febbraio 2022. Ecco il bando da scaricare e le informazioni utili su come fare domanda.

Sorgente: INPS: bando contribuiti per handicap grave e malattia

Al San Gaetano un nuovo progetto per l’inserimento lavorativo dei giovani in difficoltà

La situazione di emergenza in corso rappresenta un ulteriore ostacolo per quei ragazzi che vivono con disabilità o svantaggio sociale. Al termine del percorso triennale di studi infatti, all’età di 17 anni rischiano di dover passare molto tempo in casa. Fino alla maggiore età non possono essere presi in carico dai servizi che solitamente si occupano del loro inserimento lavorativo e per questo motivo la Scuola di Formazione Professionale San Gaetano di Vicenza ha dato il via ad un nuovo progetto.L’iniziativa si chiama “Provare per crescere: laboratorio di cucina e sala bar” un vero e proprio percorso che fa da spartiacque tra scuola e lavoro e prevede l’inclusione sociale e professionale che mira proprio a colmare un anno di vuoto, trasformandolo in tempo prezioso per approfondire la formazione pratica svolta a scuola e per lavorare ulteriormente sulle autonomie, l’affrancamento e la socialità dei ragazzi.

Sorgente: Al San Gaetano un nuovo progetto per l’inserimento lavorativo dei giovani in difficoltà