Un nuovo bonus INPS per genitori disoccupati o monoreddito con figli disabili

In attuazione di quanto già previsto dalla legge di Bilancio 2021 (art. 1 commi 365 e 366 Legge 178/2020) INPS comunica l’apertura delle procedure per richiedere il nuovo contributo economico a sostegno delle famiglie con basso reddito e con figli disabili a carico.

Con il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 12 ottobre 2021 sono stati individuati i destinatari, le modalità di presentazione delle domande e di erogazione dei contributi.

In attesa della circolare INPS che fornirà maggiori dettagli e conterrà le istruzioni operative, informiamo che già dal 1° febbraio 2022 è possibile presentare le domande online sul portale dell’Istituto accedendo attraverso SPID di II livello, CIE o CNS e seguendo il percorso “Prestazioni e Servizi” > “Servizi” > “Contributo genitori con figli con disabilità”.

Possono richiedere il bonus i genitori con figlio/i disabili a carico (per figlio a carico, si intende un figlio con reddito non superiore a 4.000 euro, se entro i 24 anni di età, e non superiore a 2.840,51 euro se maggiore di 24 anni), la cui disabilità dovrà essere riconosciuta nella misura non inferiore al 60%.

Sorgente: Un nuovo bonus INPS per genitori disoccupati o monoreddito con figli disabili – LIFC Lega Italiana Fibrosi Cistica ONLUS

Al San Gaetano un nuovo progetto per l’inserimento lavorativo dei giovani in difficoltà

La situazione di emergenza in corso rappresenta un ulteriore ostacolo per quei ragazzi che vivono con disabilità o svantaggio sociale. Al termine del percorso triennale di studi infatti, all’età di 17 anni rischiano di dover passare molto tempo in casa. Fino alla maggiore età non possono essere presi in carico dai servizi che solitamente si occupano del loro inserimento lavorativo e per questo motivo la Scuola di Formazione Professionale San Gaetano di Vicenza ha dato il via ad un nuovo progetto.L’iniziativa si chiama “Provare per crescere: laboratorio di cucina e sala bar” un vero e proprio percorso che fa da spartiacque tra scuola e lavoro e prevede l’inclusione sociale e professionale che mira proprio a colmare un anno di vuoto, trasformandolo in tempo prezioso per approfondire la formazione pratica svolta a scuola e per lavorare ulteriormente sulle autonomie, l’affrancamento e la socialità dei ragazzi.

Sorgente: Al San Gaetano un nuovo progetto per l’inserimento lavorativo dei giovani in difficoltà