Sanzioni per i datori di lavoro che non adempiono all’obbligo di assunzione delle altre categorie protette

Il sistema sanzionatorio previsto dalla legge n. 68/99 è pensato molto in relazione alle persone con disabilità di cui all’art. 1 e troppo poco o per niente in relazione alle altre categorie protette di cui all’art. 18.
Ciò si deve sempre al fatto che l’art. 18 è stato apposto provvisoriamente nella legge 68/99 in attesa di una disciplina organica sul collocamento delle altre categorie protette che purtroppo dopo 20 anni non è ancora intervenuta.
Se si guarda all’art. 15 – comma 4 le sanzioni sono previste solo per la mancata assunzione di persone con disabilità. E’ intervenuto poi l’art. 8, comma 4, del DPR 333/2000 (regolamento di attuazione della L. 68/99) dove si prevede che “La sanzione di cui all’art. 15, comma 4, della legge n. 68 del 1999, deve intendersi applicabile, in via transitoria, anche in caso di inadempienza rispetto agli obblighi di assunzione di cui all’art. 18, comma 2, della citata legge”.

Sorgente: SuperAbile INAIL – Sanzioni per i datori di lavoro che non adempiono all’obbligo di assunzione delle altre categorie protette